descrizione della foto

L’anima vibrante del Caribe

A partire da: 3.230

INTRODUZIONE

Mare cristallino, spiagge di sabbia bianca e colorati cocktail da sorseggiare al ritmo dei Buena Vista Social Club. Ecco l’immagine più diffusa di Cuba, ma quest’isola magica non è solo questo. Un caleidoscopio di anime che raccontano la storia di un popolo fiero, caloroso e votato all’accoglienza. Dalla decadente, ma intrisa di un fascino senza uguali, L’Avana, ai paesaggi contadini della Valle di Viñales con le piantagioni di tabacco. Dal composito ecosistema del Parco Guanayara al caldo abbraccio della città coloniale di Trinidad. Un tour alla scoperta del carnaval cubano, con i suoi contrasti, le sue peculiarità e gli immancabili riferimenti alla rivoluzione che ne ha plasmato l’esistenza.

DETTAGLI DI VIAGGIO

31/12/2022
12 giorni
12 giorni

Aereo,
Auto

da 6 a 12 persone con tour leader dall'Italia

Casa particular,
Paradisus Los Cayos Hotel 5*
o similari

2022
Sab 31/12 - Mer 11/01/23

ISCRIZIONI ENTRO IL 26 SETTEMBRE 2022

12 giorni

Aereo,
Auto

da 6 a 12 persone con tour leader dall'Italia

Casa particular,
Paradisus Los Cayos Hotel 5*
o similari

2022
Sab 31/12 - Mer 11/01/23

ISCRIZIONI ENTRO IL 26 SETTEMBRE 2022

LUOGHI DA SCOPRIRE

Un tesoro coloniale che ben rappresenta lo spirito palpitante dell’isola. L’Avana, nonostante sia una delle mete più battute dai turisti, è riuscita a conservare tutto il suo incanto. Le assolate strade della città vecchia, cuore pulsante nascosto dietro facciate di palazzi spesso fatiscenti ma comunque ammalianti, aperte su piazze cariche di storia e di cultura. La mitica Avenida de Maceo, meglio nota come El Malecón, la strada che costeggia il mare dipanandosi per chilometri dove, nei giorni di mare grosso, non è inusuale scorgere i bambini giocare a rincorrere e scappare dalle onde che si infrangono vigorose sull’asfalto. E poi i locali simbolo della capitale, che ne raccontano la vita, dalla Bodeguita del Medio a El Floridita, frequentati un tempo da personalità enigmatiche come Ernest Hemingway e oggi da visitatori da tutto il mondo.

La celebre valle della provincia di Pinar del Río, la più occidentale, luogo di coltivazione del pregiato tabacco cubano. Una valle ancora fortemente legata alla terra, fatta di fincas e campesinos, un ambiente naturale spettacolare con stratificazioni calcaree monumentali, denominate mogotes e una lussureggiante vegetazione. Semplici ingredienti per una ricetta unica che ha portato l’UNESCO, nel 1979, a includere quest’angolo dell’isola tra i Patrimoni Mondiali dell’Umanità.

Colore e calore. Ecco gli elementi che rapiscono chiunque faccia ingresso in questa città coloniale, un vero e proprio museo a cielo aperto. Il colore degli splendidi edifici coloniali, elegantemente schierati lungo le vie ciottolate, e dei fiori che esplodono qua e là. Il calore dell’abbraccio con cui accoglie i visitatori, con la musica afro-cubana che risuona festante dai locali. A Trinidad il tempo sembra non essere passato. E basterà fermarsi in un angolo a scorgere un gruppo di locali intenti a una partita a domino, o sedersi a uno dei tavolini de La casa de la música sorseggiando una canchanchara, tipica bevanda dell’area, per rendersene conto.

Un’area di Cuba cara alla Revolución, scrigno-rifugio delle strategie di conquista del Comandante Che Guevara e dei suoi guerriglieri. È qui, nella Sierra de Escambray con le sue alture, che sorge il Parco Guanayara, un’area naturalistica dalla rara bellezza. Ed è qui che si potrà conoscere la verde essenza di Cuba, tra sentieri, cascate e odorose orchidee che sapranno creare un legame indissolubile con una terra carica di ideali e passioni.

Una piccola isola lunga 16 chilometri e larga solo 2, custodita nell’arcipelago Jardines del Rey. Collegata alla terraferma da un Pedraplén, rappresenta un vero paradiso naturale tra candide spiagge e un mare ornato da un’incantevole barriera corallina. Luogo ideale per vivere l’alma cubana al profumo di cocco e salsedine, abbandonandosi al relax o esplorandone la lussureggiante vegetazione, perfetto corollario di un luogo davvero magico.

ITINERARIO

Giorno 1: Italia - L’Avana

Partenza al mattino da Milano Malpensa con volo con scalo per L’Avana. All’arrivo in prima serata, accoglienza e trasferimento privato in casa particular ad Habana Vieja.
Cena libera.

Giorno 2: L’Avana

Il nostro incontro con l’isola, ci vedrà dedicare un’intera giornata alla capitale, alla scoperta dei suoi più noti scorci. Inizieremo le visite dall’’imponente Parque Histórico Militar Morro-Cabaña, dove sorge la fortezza simbolo de L’Avana la cui costruzione risale ben al XVII secolo.
Ad attenderci poi le vie de L’Avana coloniale, patrimonio dell’Umanità UNESCO, fatte di importanti palazzi e fortezze. Iconiche piazze come Plaza de San Francisco de Asis, Plaza Vieja, Plaza de Armas e Plaza de la Catedral. Ma anche viuzze più popolari, ricche di un fascino senza eguali, con il bucato che sventola steso al sole e la vita di tutti i giorni che scorre con lentezza.
Nel pomeriggio, a bordo delle iconiche auto d’epoca d’importazione americana che colorano le strade habanere, partiremo per un tour panoramico che ci condurrà verso la magnificenza di Plaza della Revolución luogo simbolo, come il suo nome suggerisce, della rivoluzione, dove i maestosi profili di Ernesto Che Guevara e Camilo Cienfuegos svettano a memoria dell’orgoglio cubano. E poi ancora il Parque Central, il Gran Teatro de Habana, l’Università dell’Avana, il maestoso Campidoglio, per poi concludere percorrendo un tratto del celebre El Malecón. Rientro in casa particular e serata a disposizione per la prima notte al ritmo di salsa.
Colazione in casa particular. Pranzo in ristorante locale e cena libera.

Giorno 3: L’Avana

Oggi conosceremo un lato della capitale non spesso incluso nei circuiti turistici tradizionali. Un lato fatto di quotidianità, semplice ma coinvolgente. Partendo da Avenida Carlo III, ci incammineremo lungo le strade e i vicoli di Habana Vieja, la città vecchia. Eccoci in uno dei tanti mercati agricoli di quartiere, tra frutta e verdure dai colori sgargianti, che potremo acquistare provando a confonderci con i locali. Sarà poi la volta di conoscere alcuni degli abitanti di uno dei solar habanero, pittoreschi condomini locali, sicuramente fatiscenti ma vero spaccato di vita reale. Ad attenderci poi un santero, seguace della santeria, culto sincretico molto diffuso, che affonda le sue radici in Africa, legata a Cuba dal doloroso capitolo della tratta degli schiavi. Insieme a lui capiremo più vicino le credenze e i riti che caratterizzano questa fede animista. Ci inoltreremo nel Callejon de Hamal, un tripudio delle arti plastiche cubane, in cui potremo ammirare eclettiche opere di strada realizzate da artisti locali. Poi, ancora, visiteremo una tipica chiesa di quartiere, una delle farmacie più belle ed antiche del mondo. E per concludere, potremo conoscere anche uno dei lati più oscuri della capitale, ripercorrendo le tappe della vita di Alberto Yarini, malvivente dei primi del 900 molto celebre tra i vicoli de L’Avana. Al termine di questa appassionante esperienza, rientro in casa particular e pomeriggio a disposizione per esplorare in autonomia la città.
Colazione in casa particular. Pranzo e cena liberi.

Giorno 4: L’Avana - Valle di Viñales - L’Avana

Oggi il nostro tour ci vedrà muovere verso ovest, alla volta della bucolica Valle di Viñales. Qui conosceremo più da vicino un altro dei prodotti fondamentali per l’economia locale, il tabacco. Avremo, infatti, l’occasione di conoscerne l’intera filiera produttiva, passeggiando tra le piantagioni per poi capirne il processo di raccolta, essiccazione e lavorazione fino al prodotto finale, i pregiati sigari cubani, noti in tutto il mondo. Al di là dell’attenzione che questa laboriosa
attività merita, resteremo incantati dal paesaggio circostante, che sembra ancora oggi connesso ai tempi lenti della natura. Ciò ci sembrerà ancor più vero quando, per pranzo, raggiungeremo la Finca Agroecológica El Paraiso, una fattoria ecologica che ci farà godere, oltre che di deliziosi piatti della tradizione contadina, di un magnifico panorama.
Raggiungeremo poi il Mural de la Prehistoria, maestosa e colorata opera d’arte realizzata direttamente sulla roccia che spiega, per immagini, il processo di evoluzione biologica dell’area.
Sarà poi la volta de La Cueva del Indio, anfratto all’interno del quale scorre il Rio San Vicente, che navigheremo a bordo di piccole imbarcazioni a motore. Un vero gioiello dal punto di vista naturale, ma anche archeologico, tra formazioni minerari e resti antichi. Al termine della visita, rientro a l’Avana.
Colazione in casa particular. Pranzo in ristorante locale e cena libera.

Giorno 5: L’Avana - Parco Natural Montemar - Caleta Buena - Cienfuegos - Trinidad

Salutata L’Avana, il nostro percorso odierno ci porterà verso la regione centrale dell’isola per una giornata densa di esperienze. Prima e immancabile tappa, sarà il Parco Naturale Montemar, nella Ciènaga de Zapata, la più estesa formazione palustre dei Caraibi, uno degli ecosistemi più diversificati e affascinanti del Paese. A bordo di una barca esploreremo un tratto del Rio Hatiguanico, fiume circondato da una fitta foresta che rappresenta l’habitat naturale di numerose specie animali e vegetali. Qui, potremo avvistare diversi esemplari di uccelli e, se la fortuna sarà dalla nostra, anche tartarughe e coccodrilli. Terminata la navigazione, proseguiamo verso Caleta Buena, una meravigliosa caletta non lontano dalla più nota Playa Girón, una sorta di piscina naturale dove ci si potrà rinfrescare con un bagno e, per chi lo desidera, dedicare allo snorkeling. Dopo questo momento di relax eccoci poi continuare verso
Cienfuegos, cittadina fondata all’inizio del XIX secolo da immigrati di origine francese, che conserva un meraviglioso centro storico annoverato tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO.
Passeggiando nel Parco José Marti, cuore pulsante della cittadina, potremo ammirare gli interessanti edifici che vi si affacciano, ma anche mescolarci tra i locali a riposo sulle panchine o intenti in una improvvisata partita di baseball. È proprio qui che sorge il Teatro Tomàs Terry, elegante struttura il cui stile architettonico d’ispirazione francese si fonde a quello italiano, tra marmi di Carrara, sculture in legno e curiosi affreschi. Ed è italiano anche il prestigio delle sue origini.
La sua inaugurazione, infatti, avvenne nel 1895 con la rappresentazione dell’Aida di Verdi. Nel corso degli anni è stato un’importante sede per il panorama musicale cubano, ospitando persino l’esibizione del tenore Enrico Caruso nel 1920.
Raggiungeremo poi Palacio de Valle, testimonianza con la sua graziosa facciata dell’architettura moresca, che regala dalla sua terrazza una splendida vista. Tappa finale della giornata sarà Trinidad, che ci ospiterà per due notti in una delle sue case particular.
Colazione in casa particular. Pranzo e cena liberi.

Giorno 6: Trinidad

Al risveglio, un’intera giornata dedicata a quella che viene definita la città-museo di Cuba. Trinidad è una vera gemma coloniale, tanto da essersi guadagnata un posto tra i Patrimoni UNESCO. Un insediamento perfettamente conservato in cui il tempo sembra non essere mai trascorso. Situata tra la Sierra de Escambray e il Mar dei Caraibi, si è sviluppata grazie alle enormi fortune accumulate con la coltivazione della canna da zucchero e, purtroppo, alla schiavitù. Ancora oggi, la città continua a ostentare i fasti del suo glorioso passato, negli splendenti palazzi coloniali ornati di affreschi di scuola italiana, porcellane inglesi e lampadari francesi. Ma è l’atmosfera che qui si vive che la rende così speciale, capace di trasmettere a chiunque la visiti vivacità e buonumore.
A Trinidad tutte le strade convergono verso Plaza Mayor, la piazza principale, situata nel cuore del centro storico. Ed è proprio partendo da questa piazza che la città la sera si anima al ritmo
di musica e balli, fuori e dentro i locali, improvvisati anche per strada. Un luogo dell’isola che lascerà un ricordo indelebile in tutti i viaggiatori.
Colazione in casa particular. Pranzo in ristorante locale e cena libera.

Giorno 7: Trinidad - Parco Guanayara - Santa Clara - Cayo Santa Maria

Lasciata Trinidad, di buon mattino partenza verso il Parco Guanayara a bordo di singolari camion che di certo non passeranno inosservati e che in circa 30 minuti ci porteranno al punto
di inizio del nostro trekking, lungo il Sendero Centinelas del Río Melodioso. Si tratta di un sentiero immerso in una lussureggiante vegetazione, un percorso alla portata di tutti, che non richiede grande preparazione, ma solo scarpe comode e voglia di camminare. Andando alla scoperta degli esemplari di flora e fauna che popolano l’area, lungo il tragitto incontreremo la cascata El Rocio e la piscina naturale del Venado, dove potremo rinfrescarci con un bagno nelle sue acque cristalline. Punto di arrivo del trekking sarà la Casa de la Gallega, una tipica casa coloniale dove ci verrà servito un pranzo a base di pietanze locali.
Nel pomeriggio, ripresa la strada, raggiungeremo Santa Clara, punto di sosta imperdibile. Qui infatti, sorge il Mausoleo di Ernesto Che Guevara e, nell’annesso museo, si potranno ammirare importanti reperti legati alla rivoluzione. Una visita coinvolgente che ripercorre tappe fondamentali della storia del Paese. Meta finale della giornata sarà Cayo Santa Maria, paradiso marino dove godere di un meritato relax dopo giornate intense in continuo movimento. Sistemazione al Paradisus Los Cayos Hotel (5*) o similare.
Colazione in casa particular. Pranzo libero e cena in hotel.

Giorni 8-9-10: Cayo Santa Maria

Giornate a disposizione per il soggiorno balneare o attività di interesse individuale.
Trattamento all-inclusive.

Giorno 11: Cayo Santa Maria - L´Avana - partenza

Ultime ore a disposizione e trasferimento a L’Avana per l’imbarco sul volo per l’Italia con scalo e pernottamento a bordo.
Colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

Giorno 12: Italia

Arrivo Milano Malpensa nel pomeriggio.

Le visite potrebbero svolgersi in un altro giorno rispetto a quanto pianificato da programma in base ad eventuali variazione agli orari di apertura dei luoghi d’interesse.

MAPPA

RICHIEDI INFORMAZIONI








    error: Content is protected !!