descrizione della foto

Oltre il mare – L’isola che non ti aspetti

A partire da: 1.260

INTRODUZIONE

Quando si pensa a Malta, si è portati a collegarla principalmente ai viaggi studio, ma in realtà quest’isola poco conosciuta è molto di più. Una vera perla del Mediterraneo che offre una molteplicità di volti da scoprire: storici, culturali, naturalistici… ma anche enogastronomici. Un breve tour che ci porterà in luoghi intrisi dalle diverse civiltà che hanno occupato questo piccolo territorio, dai fenici agli arabi, dai normanni ai britannici, la cui influenza ne ha segnato profondamente l’essenza più intima. Un’essenza che saprà inebriare anche i viaggiatori più scettici.

DETTAGLI DI VIAGGIO

6 giorni

Aereo,
Minivan o Auto,
Traghetto

da 6 a 12 persone con tour leader dall'Italia
da 2 a 5 persone con guida locale parlante italiano

1926 Hotel & Spa, 4* SUP
o similare

2021
Ven 29/10 - Mer 03/11
Ven 12/11 - Mer 17/11
Ven 03/12 - Mer 08/12
Ven 31/12 - Mer 05/01 (Capodanno)

2022
Ven 18/03 - Mer 23/03 con l'archeologo A. Fumagalli
Ven 22/04 - Mer 27/04
Ven 29/04 - Mer 04/05
Ven 07/10 - Mer 12/10
Ven 28/10 - Mer 02/11
Ven 02/12 - Mer 07/12
Ven 30/12 - Mer 04/01/23 (Capodanno)

Partenze private – consigliate ogni venerdì.

6 giorni

Aereo,
Minivan o Auto,
Traghetto

da 6 a 12 persone con tour leader dall'Italia
da 2 a 5 persone con guida locale parlante italiano

1926 Hotel & Spa, 4* SUP
o similare

2021
Ven 29/10 - Mer 03/11
Ven 12/11 - Mer 17/11
Ven 03/12 - Mer 08/12
Ven 31/12 - Mer 05/01 (Capodanno)

2022
Ven 18/03 - Mer 23/03 con l'archeologo A. Fumagalli
Ven 22/04 - Mer 27/04
Ven 29/04 - Mer 04/05
Ven 07/10 - Mer 12/10
Ven 28/10 - Mer 02/11
Ven 02/12 - Mer 07/12
Ven 30/12 - Mer 04/01/23 (Capodanno)

Partenze private – consigliate ogni venerdì.

LUOGHI DA SCOPRIRE

Capitale e centro nevralgico dell’isola, Valletta si rivela in tutto il suo splendore in una fusione tra presente e passato, tradizione e modernità. La palette di colori è quella del sabbia, con architetture risalenti al XVI e al XVII secolo, ravvivate dagli inconfondibili balconi colorati in legno (gallariji). Ma la città nominata Capitale della Cultura 2018, saprà sorprendere anche con le sue opere più recenti, alcune delle quali portano la firma nientemeno che di Renzo Piano.

Senglea, Cospicua e Vittoriosa, che sorgono proprio di fronte alla capitale, sono tre aree fondamentali per comprendere la storia e la cultura maltese. Precedenti addirittura alla costruzione di Valletta, evidenziano e portano ai giorni nostri una straordinaria ricchezza di architetture, monumenti militari, colori, ma anche prelibatezze gastronomiche.

Antico villaggio di pescatori situato a sud dell’isola, Marsaxklokk ha conservato un’anima molto pittoresca, con i suoi tipici luzzi (barche da pesca) dai colori vivaci, così come i balconi e le porte delle case che si susseguono sul lungomare. Un luogo in cui vivere a pieno i lenti ritmi locali, legati a doppio filo a quelli della pesca. Qui la domenica si svolge il mercato settimanale, molto conosciuto e apprezzato da locali e viaggiatori per il pesce fresco, ma ricco anche di tantissimi prodotti tipici, gastronomici e non.

Vero gioiello architettonico che domina il paesaggio circostante da un rilievo, Mdina è difficile da descrivere, poiché le parole non sono in grado di rendere merito a una cittadina che si può solo vivere per capirne la bellezza. Un intrico di vie e vicoli inframezzati da edifici storici, chiese finemente decorate e balconi fioriti, tra cui muoversi con lentezza apprezzandone la luce quasi magica e i suoni ovattati.

A solo poco meno di mezz’ora di traghetto da Malta, con i suoi siti megalitici patrimonio UNESCO, i resti di templi antichi che testimoniano la millenaria storia dell’area e l’incredibile mare da cui è circondata, Gozo rappresenta un imperdibile mix tra storia, cultura e natura. Un’isola di piccole dimensioni, ma con radici profondamente salde alla tradizione, che si pensa possa essere – tra le varie attribuzioni – la mitica Ogigia, patria della dea Calipso, decantata nell’Odissea.

ITINERARIO

Giorno 1: Italia - Luqa - Sliema

Partenza dall’Italia per Luqa con volo diretto o con scalo. Accoglienza e trasferimento privato al 1926 Hotel & Spa (4* SUP) o similare, che ci ospiterà per l’intero soggiorno.
Cena libera.

Giorno 2: Sliema - Valletta - Le Tre Città - Sliema

Dopo colazione, incontro con la guida locale e trasferimento a Valletta – annoverata tra i patrimoni dell’umanità dall’UNESCO – per una passeggiata tra le vie cittadine alla scoperta delle architetture della capitale. Visita della Concattedrale di Saint John, edificata per i Cavalieri di San Giovanni. Una medaglia con due facce, caratterizzata da esterni estremamente semplici, ma fastosi interni barocchi. Un fasto fatto di marmi, decori e dipinti, molti dei quali realizzati dall’artista italiano Mattia Preti. Il vero tesoro pittorico resta però La Decollazione di San Giovanni, sublime opera realizzata dal Caravaggio. Altra perla della città in cui faremo tappa sono i Giardini Barakka, giardini affacciati sul mare che regalano una vista incredibile sul Grand Harbour e Le Tre Città. Con le sue arcate, fontane e spazi fioriti in una profusione di colori, restituiscono un’immagine di serenità perfettamente in linea con lo scopo della loro costruzione, ossia fornire un angolo di pace ai Cavalieri.
A seguire ci sposteremo verso Le Tre Città, Senglea, Cospicua e Vittoriosa. La continuità cromatica con Valletta è immediatamente percepibile, in contrasto con l’azzurro mare. Tre città fortificate che hanno svolto un ruolo fondamentale nella protezione dell’isola, ricche di testimonianze della storia militare e marittima maltese, che avremo modo di conoscere più da vicino nel corso della nostra visita. Al termine, rientro in hotel.
Colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

Giorno 3: Sliema - Marsaxklokk - Sliema

Dopo colazione ci muoveremo verso il borgo di Marsaxklokk, nella parte sud-est di Malta. A un primo sguardo questa antica cittadina portuale sembra non aver molto da offrire, ma passeggiando sul lungomare, ammirando i colorati pescherecci, o tra le bancarelle del mercato domenicale sarà facile apprezzarne le qualità. Qui infatti, sarà impossibile non percepire lo spirito locale o non notare come nella cultura maltese il passato resti ancorato alla vita quotidiana. Basterà osservare i tipici luzzi, ancora connessi con l’antica dominazione fenicia, civiltà a cui si ispirano le barche da pesca nelle loro fattezze. Gli antichi miti fanno capolino persino dalle decorazioni, come testimoniato ad esempio dall’occhio di Horus, dipinto su ognuno dei due lati della prua di ogni imbarcazione; un simbolo di abbondanza, un elemento augurale ricorrente, seppur con nomi e forme diverse, anche in altre culture del bacino del Mediterraneo come quella turca, greca, araba e non solo. E poi ancora la tradizione culinaria dell’isola. Non c’è luogo migliore di Marsaxklokk per assaggiare il freschissimo pesce, uno degli elementi principali della cucina maltese. Da provare il celebre lampuki, preparato in differenti modi o la gustosa zuppa aljotta.
Dopo aver assaporato le prelibatezze della gastronomia locale, il pomeriggio sarà a disposizione per il relax o attività di interesse individuale. Per chi lo desidera, sarà possibile organizzare un trasferimento extra presso la spiaggia di Saint Paul Bay, dove godere a pieno delle acque cristalline che bagnano l’isola.
Colazione in hotel. Pranzo in ristorante locale, cena libera.

Giorno 4: Sliema - Mdina - Rabat - Scogliere di Dingli - Sliema

Colazione e partenza per la visita della parte centrale dell’Isola. Si comincerà da Mdina, l’antica capitale anche conosciuta con il nome di “Città misteriosa”. Una cittadina fortificata da mura di origine araba, che saprà sorprendere con le eleganti fattezze medioevali, barocche e non solo, di palazzi e chiese. È la pietra calcarea a far da padrona, donando alla città un’aurea davvero suggestiva.
Si proseguirà poi per Rabat, terra di San Paolo che presenta importanti testimonianze della cristianità maltese, con le sue necropoli e catacombe e l’interessante Cattedrale di San Paolo.
In un crescendo di emozioni, la giornata si concluderà con una passeggiata lungo le scogliere di Dingli, a riprova che Malta non è solo cultura, ma offre anche un volto naturalistico mozzafiato. Queste scenografiche rocce che si gettano nel mare concedono incredibili scorci, ancora più affascinanti con la luce del tramonto. Costeggiando la strada lungo cui si dipanano, raggiungeremo la piccola cappella di Santa Maria Maddalena, che vanta una posizione straordinaria aprendo lo sguardo all’orizzonte. In serata rientro in hotel.
Colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

Giorno 5: Sliema - Gozo - Sliema

Raggiunto il terminal, trasferimento in traghetto in condivisione con altri viaggiatori e intera giornata dedicata alla visita di Gozo. Testimone delle diverse civiltà che si sono susseguite nell’area, quest’isola si estende su una superficie di soli 67 chilometri quadrati. La nostra visita partirà da Victoria, centro principale di Gozo che custodisce una Cittadella fortificata (Il-Kastell) eretta a scopo difensivo, con mura oggetto di diversi interventi nel tempo. Raggiungeremo poi la Cattedrale dell’Assunzione, chiaro esempio della tradizione barocca delle architetture maltesi realizzata, ancora una volta, in pietra calcarea. Ad attenderci poi quello che possiamo definire un vero spettacolo creato dalla natura e dall’uomo in un’opera congiunta: le saline. Un insieme di piscine scavate nella roccia da cui si ricava il sale, un bene il cui valore è rimasto immutato nel tempo. In serata rientro in hotel.
Colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

Giorno 6: Sliema - Luqa - Italia

A seconda dell’orario di partenza del volo, trasferimento privato in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto o con scalo per l’Italia.
Colazione in hotel.
L’ordine delle visite potrebbe svolgersi differentemente rispetto a quanto pianificato da programma in base ad eventuali variazioni degli orari di apertura dei luoghi d’interesse.

MAPPA

RICHIEDI INFORMAZIONI








    error: Content is protected !!
    X