descrizione della foto

Solitarie rovine riemerse dalla sabbia

A partire da: 2.460

INTRODUZIONE

C’è una striscia di terreno a tratti pianeggiante e a tratti collinare stretta tra un immenso deserto e un mare profondamente azzurro, un luogo in cui si possono visitare siti archeologici di straordinaria bellezza in un contesto naturalistico particolare e unico. È l’Algeria del nord. L’interesse storico di questi siti è il principale motore del viaggio ma non è il solo, sono estremamente importanti anche l’intimità con la quale è possibile visitarli e i panorami che vi si possono scorgere, talvolta su un paesaggio ondulato e verdeggiante, talvolta verso il piatto orizzonte del mare. Non mancherà l’atmosfera caotica, l’eleganza sopita, l’influsso coloniale, i profumi ed i colori di Algeri, una delle capitali nordafricane più affascinanti.

DETTAGLI DI VIAGGIO

8 giorni

Aereo,
Auto, Suv o Minibus

da 8 a 12 persone con tour leader dall'Italia

da 2 a 7 persone con guida locale

Sabri Hotel (4*),
Hotel Novotel (4*),
ABC Hotel (3*)
o similari

2024
Ven 27/12 - Ven 03/01/25 (Capodanno)

Possibili partenze private - consigliate ogni venerdì e domenica.

8 giorni

Aereo,
Auto, Suv o Minibus

da 8 a 12 persone con tour leader dall'Italia

da 2 a 7 persone con guida locale

Sabri Hotel (4*),
Hotel Novotel (4*),
ABC Hotel (3*)
o similari

2024
Ven 27/12 - Ven 03/01/25 (Capodanno)

Possibili partenze private - consigliate ogni venerdì e domenica.

LUOGHI DA SCOPRIRE

Il fascino di Algeri deriva dalle sue combinazioni e dal suo profilo ondeggiante. Le abitazioni, i palazzi, le moschee formano infatti un enorme distesa di edifici distribuita su svariate colline. Il colore predominante è il bianco che abbinato al blu del mare crea una fantastica diapositiva; l’ammaliante decadenza della casbah si sposa con gli eleganti viali alberati e i signorili palazzi coloniali; i suoi abitanti possono mostrare sia lineamenti, colori e abiti arabeggianti che vestiti, carnagioni e splendidi occhi azzurri tipici di culture più vicine alla nostra. Come parte integrante dell’influenza culturale francese non possiamo tralasciare il cibo e le profumatissime panetterie, che sfornano pane caldo ad ogni ora del giorno.

Uno dei siti più noti e grandi dell’Algeria romana, Timgad (Thamugadi) è costituto da una tale distesa di rovine, che restituisce perfettamente l’immagine di una metropoli del mondo antico. Lo sviluppo della città fondata da Traiano fu tale che infranse anche la rigida planimetria ortogonale delle classiche città romane, divenendo un intrico di vicoli e strade che si intuisce chiaramente ancora oggi. Fra di essi si ergono basiliche, templi e archi di trionfo. Timgad è entrata a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1982.

Di particolare interesse per l’ambientazione nel quale è calato, il sito di Djemila sorge in una regione montuosa lussureggiante, ricca di verdi pascoli, dai quali spuntano colonne, archi di trionfo templi e strade lastricate. Ancora una volta la ricchezza e la vastità del sito sono incredibili e danno ragione a chi sostiene che, dopo l’Italia, l’Algeria sia il più importante paese di archeologia romana al mondo.

Fondata dai Fenici, abitata dai Cartaginesi, dai Romani e dai Bizantini, Tipaza ebbe sempre un ruolo fondamentale nei commerci, poiché si trova in riva al mare. Una parte della sua bellezza, che ammaliò anche il celebre scrittore Albert Camus (“Tipasa abitata dagli dei e gli dei parlano nel sole e nell’odore degli assenzi”) consiste nel fatto che le rovine si trovano proprio a ridosso del mare o comunque con lo sfondo azzurro intenso del Mediterraneo che sfuma in quello più tenue del cielo. Stupirà, una volta vista la sua magnificenza, che la città non ebbe nel passato un grande sviluppo delle arti, avendo avuto più che altro un ruolo economico nello scacchiere nordafricano.

ITINERARIO

Giorno 1: Italia - Algeri - Annaba

Partenza da Milano Malpensa (altri aeroporti su richiesta) con volo con diretto per Algeri. All’arrivo trasferimento a piedi all’adiacente terminal dei voli nazionali e volo per Annaba. Arrivo e trasferimento privato al Sabri Hotel (4*) o similare.
Cena in hotel.

Giorno 2: Annaba - Guelma - Announa (Thibilis) - Annaba

Ristorati, partiremo per Guelma, l’antica Calama, dove visiteremo il teatro romano che, grazie ad alcuni restauri novecenteschi, restituisce un’immagine vivida del monumento giunta sino ai giorni nostri. Le rovine del teatro costituiscono oggi il museo, che conserva sculture di imperatori e divinità, oggetti in bronzo, una sezione numismatica e numerosi altri reperti provenienti dai siti di Guelma, Announa, Khemissa e Madaura. Continuiamo per Announa, l’antica Thibilis, un sito romano in parte ancora sepolto sotto la sabbia e che, proprio per questa caratteristica, conserva un fascino del tutto particolare. Oltre all’ambientazione di rara amenità, il sito si distingue per l’importanza culturale che ricoprì e per il valore architettonico. Iscrizioni conservate in una caverna a Jebel Taya, circa a trenta chilometri da Thibilis, raccontano anche dell’importanza religiosa dell’area, in cui si venerava la divinità locale Bacax. Al termine delle visite rientro ad Annaba.
Colazione in hotel. Pranzo in ristorante locale, cena in hotel.

Giorno 3: Annaba - Khermissa - Constantine

Si parte quest’oggi in direzione Khemissa, dove visiteremo le vestigia di Thubursicum Numidarum, città costruita su di un’altura affacciata sulla pianura di Medjerda e fra le più antiche e rilevanti della Numidia. Ubicata sulla strada che collegava il porto di Ippona Regio (Annaba) a Theveste (Tebessa), campo della Legione dell’Africa, ricopriva un ruolo strategico nella rete di comunicazioni della regione. La visita al sito costituirà l’elemento fondamentale della nostra giornata, dopodiché proseguiremo per Constantine e ci sistemeremo presso l’hotel Novotel (4*) o similare.
Colazione in hotel. Pranzo in ristorante locale, cena in hotel.

Giorno 4: Constantine - Lambese - Timgad - Constantine

Ci alzeremo presto per partire verso Lambese, dove ammireremo l’antica fortezza legionaria della provincia romana d’Africa proconsolare. Nel pomeriggio escursione a Timgad (Thamugadi), una colonia militare risalente all’epoca di Traiano, quindi I-II secolo d.C. La città venne edificata con la precisa funzione di contrasto ai gruppi Berberi del Massiccio dell’Aurés, lì dove in precedenza non c’era nulla. È una forte emozione camminare tra le rovine di Timgad, dove il decumano e il cardo sono chiaramente distinguibili e, a tratti, ancora affiancati da un colonnato corinzio parzialmente restaurato. Sul finale del decumano, a occidente, si trova l’arco dedicato al fondatore della città, Traiano, alto 12 metri. Dagli studi pare non nacque come arco di trionfo ma, probabilmente, come porta della città, successivamente modificata. Il sito comprende inoltre una basilica, la biblioteca, quattro terme ed un teatro da 3.500 posti a sedere, così ben conservato che ospita rappresentazioni tutt’oggi. A Timgad si trovano inoltre il grande tempio dedicato a Giove Capitolino, che compete per dimensioni con il Pantheon di Roma, chiese e fortificazioni bizantine risalenti agli ultimi anni della città. In serata rientro a Constantine, in tempo per cena.
Colazione in hotel. Pranzo in ristorante locale, cena in hotel.

Giorno 5: Constantine - Djamila - Algeri

Dopo la colazione partenza per Djamila, una delle più straordinarie città romane d’Africa. Visiteremo le rovine, antipasto dello straordinario museo, un incredibile repertorio di mosaici, per lo più strappati da ville e altri edifici pubblici e privati della città. La città romana si stende come un tappeto sulle colline diradanti, lasciando un indelebile ricordo. Al termine della visita proseguimento per Algeri, dove, per calarci nell’atmosfera locale, ci sistemeremo in un hotel centrale, l’ABC (3*) o similare. Ceneremo fuori, in un ristorante locale, nell’accogliente atmosfera della capitale.
Colazione in hotel. Pranzo e cena in ristoranti locali.

Giorno 6: Algeri - Cherchell - Tipaza - Algeri

Dopo colazione partiremo per Cherchell, sede di un importante museo archeologico, importante per la collocazione storica di molte delle visite previste. Quindi ci dirigeremo verso Tipaza, dove dedicheremo il pomeriggio alla visita della città dalla lunga storia punica, romana e bizantina, con l’anfiteatro, le terme, i resti della Basilica protocristiana più grande d’Africa e il suo museo. La costante vista del Mediterraneo rende queste escursioni davvero incomparabili. Rientrando ad Algeri, sosta lungo il percorso alla tomba della Cristiana, un singolare edificio circolare, immortalato in mille fotografie e rinvenuto già privato di spoglie e di corredo funerario, ma ancora ubicato in posizione panoramica sul litorale algerino. In serata rientro in hotel per l’ultimo pernottamento.
Colazione in hotel. Pranzo in ristorante locale, cena in hotel.

Giorno 7: Algeri

La voglia di visitare Algeri vi avrà probabilmente accompagnato sin dal primo giorno, all’atterraggio. Dedicheremo alla ‘città bianca’ l’intera giornata. Algeri è una delle più belle capitali del Nord Africa, con grandi viali alberati di epoca francese ed edifici dal sapore coloniale e altri che costituiscono alcuni capolavori dell’architettura moderna, come quelli firmati dal celebre architetto Le Corbusier. Visiteremo il nucleo più ruspante e genuino, la casbah, prima di rientrare in hotel nel pomeriggio
Colazione in hotel. Pranzo in casa privata, cena in hotel.

Giorno 8: Algeri - Italia

In mattinata trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo diretto per Milano (altri aeroporti su richiesta).
Colazione in hotel.

Le visite potrebbero svolgersi in un altro giorno rispetto a quando pianificato da programma in base ad eventuali variazione agli orari di apertura dei luoghi d’interesse.

MAPPA

RICHIEDI INFORMAZIONI